in

La Marina Militare salva barcone con 100 migranti a bordo a largo di Lampedusa

Milano, 31 maggio 2019 – Un barcone che affonda, decine di persone in mare, fra loro un uomo che non ce la fa. Sono le drammatiche immagini diffuse da Sea Watch Italy, riprese dal loro aeroplano lo scorso 23 maggio. Immagini terribili che testimoniano una delle tante tragedie che avvengono nel Mediterraneo.

L’ultima quella di un barcone con a bordo 100 persone salvato dalla Marina militare italiana al largo dell’isola di Lampedusa.

La situazione di difficoltà era stata segnalata dal servizio Alarm Phone di Watch The Med che aveva riferito anche della morte di una bambina, specificando di non essere in grado di confermare la notizia ma di avere solo diffuso quanto comunicato loro dai migranti a bordo. Alarm phone ha seguito la situazione ora per ora denunciando il mancato arrivo di soccorsi, fino alla notizia dell’intervento della nave della Marina militare.

“La nave P490 della marina militare stava monitorando la situazione da ieri mattina e sarebbe potuta intervenire un giorno prima. Questa mancata assistenza ha messo a rischio la vita di 90 persone”, hanno scritto.

Condividi su:

Petre Mihai Baleanu: ‘Basta discriminazioni. Per tutti i medici deve valere la meritocrazia, non la casta’

Il caso. Salvini attacca giudice che non la pensa come lui sui migranti