in

Meloni: ‘C’è un piano per destrutturare la società, migranti ci privano della nostra identità’

Roma, 19 giugno 2019 – “Dobbiamo capire che dietro questo grande tema dell’immigrazione incontrollata, non c’è il tentativo episodico di persone che sperano di sbarcare in Europa. C’è un movimento organizzato”, incalza la Meloni, che fa notare come le Ong siano finanziare da Soros, “la finanza speculativa”. E questo, “non è un caso”.

Secondo la Meloni, intervistata da radio Cusano Campus,”c’è anche un disegno di destrutturazione della società”, che mira a “privarci della nostra identità, costruendo una società multiculturale senza identità, radici, consapevolezza, in modo che le persone diventino consumatori tutti uguali in balia del capitale”. Poi, si chiede come mai siano arrivati nigeriani e pakistani e non venezuelani, “che vivono un momento di crisi e di guerra civile”. Per la leader di Fratelli d’Italia, la risposta sarebbe semplice: “Perchè molti venezuelani sono di origine italiana, europea, sono cristiani, quindi non sono distanti da noi e non interessano a chi vuole portare avanti quel modello di destrutturazione della società. Soros è accusato del dissesto finanziario di alcune nazioni, compresa l’Italia, perchè una persona del genere dovrebbe essere così umana verso i migranti?”.

Condividi su:

L’Onu: sono 70 milioni i migranti in fuga nel 2018, è record

Sbarchi. Giunti a Lampedusa 45 migranti