in

L’Ue: “Illegali i respingimenti dei richiedenti asilo alle frontiere esterne dell’Unione Europea”

Roma, 7 luglio 2020 – “I respingimenti dei richiedenti asilo alle frontiere esterne dell’Ue sono illegali. Non tutti hanno diritto di asilo, ma tutti hanno il diritto di essere trattati in linea con i nostri valori. Quando le persone chiedono asilo in Ue, fanno appello ai valori europei. E noi dobbiamo onorare quell’appello”.

Lo sottolinea, in audizione davanti alla commissione Libe del Parlamento Europeo a Bruxelles, la commissaria europea agli Affari Interni e Migrazioni Ylva Johansson.

“Riceviamo notizie di respingimenti a più di un confine esterno – continua Johansson – ci aspettiamo che si indaghi sulle accuse di respingimenti: non possiamo proteggere i confini dell’Ue violando i diritti delle persone. Secondo me è ora di considerare la possibilità di mettere in piedi un nuovo meccanismo, per monitorare i respingimenti alle frontiere. Dobbiamo assicurarci che gli Stati membri rispettino la legge dell’Ue”, conclude Johansson.

Bellanova: “La norma sulla regolarizzazione andava fatta”

Porto Empedocle, tutti negativi al coronavirus i migranti della nave Ocean Viking