in

Papa Francesco: “Basta violenze sui migranti in Libia”

Roma, 15 giugno 2020 – Il Papa all’Angelus ha lanciato un appello affinché cessino le violenze in Libia e perché la comunità internazionale si occupi dei migranti. “Seguo con apprensione e anche con dolore la drammatica situazione in Libia” ed “esorto gli organismi internazionali e quanti hanno responsabilità politiche e militari a rilanciare con convinzione e risolutezza la ricerca di un cammino verso la cessazione delle violenze”.

Sui migranti: “Invito la comunità internazionale a prendere a cuore la loro condizione”, “c’è crudeltà”, “tutti abbiamo responsabilità”.
   

Regolarizzazione, partenza lenta: 18mila domande al 10 giugno

Lamorgese: “In futuro ripartizione equa dei flussi migratori in Europa”